Check for details
 

Lazio, Inzaghi: “Siamo rammaricati. Milinkovic? L’ho tolto perché era ammonito

Lazio, Inzaghi: “Siamo rammaricati. Milinkovic? L’ho tolto perché era ammonito

Era talmente in partita che non voleva andarsene nemmeno quando Banti lo ha invitato a lasciare il campo. “No, io rimango qua”, Inzaghi ci ha creduto fino all’ultimo alla vittoria, anche se fino al 94′ la sconfitta era molto più vicina. La lazio non è riuscita a fare bottino pieno contro un milan in piena emergenza ma ha almeno evitato una sconfitta che avrebbe minato la lotta Champions della squadra biancoceleste. Al termine della partita Inzaghi ha commentato così il pareggio con il Milan: “Volevamo vincere ma per come è andata ci prendiamo il pareggio. C’è del rammarico perché abbiamo giocato bene ma il calcio è così: prendi gol su deviazione e vai sotto. Non ci siamo disuniti e siamo rimasti in gara. Mi dispiace per i ragazzi, perché hanno lavorato bene in settimana e hanno giocato bene, sapevamo che ci avrebbero aspettato ma abbiamo giocato bene. Siamo stati sfortunati in zona gol, normale che ci sia del rammarico”.

Un pareggio arrivato soprattutto grazie ai cambi: quello vincente con Correa al posto di Luis Alberto, ma anche uno più sorprendente con l’uscita dal campo di Milinkovic Savic.” Il cambio di Milinkovic Savic era dovuto all’ammonizione. Avevamo la partita in mano, pensavo di poterla vincere da un momento all’altro. Era già ammonito e non volevo compromettere la partita. L’ho tolto assieme a Luis Alberto che ho pensato anche di tenere da mezzala ma ho preservato la squadra da una possibile espulsione”.

E sul suo diverbio con Banti, ha commentato così: “Non avevo capito il motivo dell’allontanamento. Poi mi hanno detto che ero uscito dall’area tecnica, era giusto essere allontanato. Ho chiesto scusa all’arbitro, ero agitato perché volevo riprendere questa partita”.

Seguici anche nei nostri Social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *