Check for details
 

Doping, Giuseppe Rossi: “Io sempre pulito”

Doping, Giuseppe Rossi: “Io sempre pulito”

Un fulmine a ciel sereno, a squarciare la quotidianità di un giocatore ormai assuefatto all’idea di aver ormai terminato il suo tempo sui campi di calcio. Giuseppe Rossi è svincolato da questa estate, ma è tronato a far parlare di sé. Nessuna offerta da top club europei, ma la positività ad un test antidoping dello scorso maggio. Per l’ex attaccante del Genoa è stato chiesto un anno di stop, ma Pepito si è difeso così tramite una nota diramata dall’Ansa: “Sono sempre stato pulito, questo è un evidente caso da archiviazione: la positività è fondata ragionevolmente su un’involontaria contaminazione alimentare”. Continua la nota: “E’ risultato positivo al controllo antidoping del 12/5/2018 dopo la gara Benevento – Genoa, essendogli stata riscontrata la presenza di dorzolamide, peraltro nel valore minimo di 1 ng/ml. Tale sostanza è contenuta esclusivamente in un collirio utilizzato per ridurre la pressione intraoculare elevata ed il suo utilizzo oftalmico non sarebbe rilevante ai fini di doping, ma potrebbe costituire agente diuretico o mascherante di altre classi di sostanze di comune riscontro nel doping solamente attraverso una somministrazione sistemica”. “I chiarimenti forniti agli inquirenti, in particolare sotto un profilo medico-tossicologico, hanno escluso nella fattispecie ogni intenzionalità e finalità dopante, come riscontrato dalla Procura Antidoping stessa – aggiungono Rossi e Pastorello – anche in ragione della circostanza che il controllo antidoping effettuato la settimana precedente, era risultato negativo”.

Seguici anche nei nostri Social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *