Check for details
 

Napoli, Koulibaly: “Siamo tutti uguali, basta razzismo”

Napoli, Koulibaly: “Siamo tutti uguali, basta razzismo”

I ‘buu’ di Milano sono ancora una ferita aperta per Kalidou Koulibaly, bersaglio di insulti razzisti durante la gara con l’Inter. Un episodio che ha scatenato indignazione, ma anche un’ondata di solidarietà che ha travolto il difensore del Napoli, tornato sull’accaduto ai microfoni del club azzurro: “E mi spiace pensare di dover essere un testimonial, più che altro perché vuol dire che sul tema ci sarà ancora molto da lavorare. Siamo tutti uguali, io porto dentro questi valori da quando sono piccolo e li ho trasmessi a mio figlio. Adesso è ancora piccolo e non capisce bene: è difficile spiegarglielo. Certo, si sono fatti negli anni dei passi avanti. Ma quando senti cori di discriminazione se ne fanno anche tanti indietro“.

Lui, francese ma con origini senegalesi, si è reso conto che in Italia un problema di questo tipo è ancora da affrontare: “In Francia è diverso. Basti vedere la Nazionale. E poi io sono sempre cresciuto con tante persone diverse, non ci siamo mai sentiti diversi. In Italia ho sentito i cori contro Napoli, che è una città bellissima. All’inizio non li capivo, ora sì e mi dispiace. Chi li intona dovrebbe pensarci due volte: si insulta una città e dei giocatori che magari poi faranno parte proprio della Nazionale. Possiamo fare molto di più“. 

Seguici anche nei nostri Social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *