Check for details
 

Napoli, Ancelotti: “Per battere il PSG dovremo essere incredibili”

Napoli, Ancelotti: “Per battere il PSG dovremo essere incredibili”

Carlo Ancelotti ha presentato così la sfida con il PSG, che rappresenta un crocevia fondamentale per le ambizioni azzurre di passare il turno di Champios: “Il gruppo sta bene, abbiamo recuperato bene dopo l’Empoli. Conosciamo l’importanza della gara e quello che dobbiamo fare, siamo carichi nella maniera giusta per fare il meglio delle nostre possibilità”. La gara dell’andata peserà nella testa degli azzurri, ma l’allenatore napoletano non ha dubbi. “Per vincere bisogna fare ancora meglio di quanto fatto. Il pareggio dell’andata non è venuto fuori per caso, a volte siamo stati troppo leziosi e abbiamo sbagliato. Per vincere occorre fare qualcosa di straordinario”.

Non c’è mai un momento giusto per affrontare squadre forti come il Psg”, ha continuato Ancelotti: “C’è fiducia per quel che abbiamo fatto all’andata, ma resta una gara complicata. Quello che vogliamo fare è ripeterci in campo, se non facciamo bene da difficile diventa impossibile. Le sensazioni di queste partite sono sempre le stesse. Sappiamo tutti che una città intera ci appoggerà e ci sarà uno stadio caldo, ma determinante è l’approccio della squadra. Solo se saremo pronti e coraggiosi in campo il pubblico potrà servirci per dare ancora di più”.

Che Psg si aspetta il Napoli? “Credo che all’andata abbiano cambiato in corsa il modo di intendere la partita, sinceramente non so cosa faranno domani ma sicuramente restano una squadra fortissima e difficile da affrontare. Sarà un piacere ritrovare Buffon. C’è grande affetto per l’amico e rispetto per il professionista che è”, ha continuato. “Credo che il girone sia ancora equilibrato ed incerto al giro di boa. Come noi, anche il Psg non farà calcoli di classifica, sarebbe complicato e nemmeno noi possiamo farli. Di certo verranno qui a Napoli per vincerla. Vedere la classifica dal nostro lato sembra positiva, eravamo la terza ruota del carro all’inizio ma siamo ancora lì”.

Insieme ad Ancelotti, anche José Callejon, protagonista del match di domani. “Sarà tra le gare più importanti che ho giocato qui a Napoli perché può valere tanto nell’economia del girone. Abbiamo sempre avuto squadre forti negli ultimi anni, siamo cresciuti in maturità perché abbiamo giocato tante partite importanti con lo stesso gruppo di calciatori. L’arrivo di Ancelotti ci ha aiutato anche nella consapevolezza. Conosciamo la nostra forza e possiamo crescere ancora tanto. Speriamo di poter fare grandi cose.

Thiago Silva o meno resta complicato giocare contro di loro, sono una grande squadra e hanno giocatori fortissimi. Dobbiamo essere consapevoli della gara fatta all’andata e se possibile ripeterla. Stavolta, però, con i tre punti. Non ho ancora segnato quest’anno, ma sono molto tranquillo perché sto lavorando bene e aiuto la squadra. l calcio è così, se non arriva il gol ti manca ma poi se ti sblocchi diventa tutto più facile”.

Seguici anche nei nostri Social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *