Check for details
 

Italia, Mancini: “Contento a metà, serve cattiveria”

Italia, Mancini: “Contento a metà, serve cattiveria”

Per una vittoria forse ci sarà da aspettare ancora un po’, intanto l’Italia dà segni vita. Con l’Ucraina è solo uno a uno, ma la squadra è apparsa in crescita rispetto alle ultime uscite. Bernardeschi illude, Malinovskyi riacciuffa gli azzurri. Mancini è contento a metà, e commenta così il pareggio: “C’è rammarico per il risultato, non ci dice bene perché stasera meritavamo un paio di gol in più. Dobbiamo migliorare questo aspetto. Dobbiamo essere più incisivi, quando hai tanti palloni devi segnare. Quando inizi a fare i cambi poi tutto diventa problematico. Abbiamo concesso, ma anche continuato a spingere. La partita è stata buona. Barella? Ottima partita al debutto, un po’ più facile per lui in casa rispetto ai ragazzi che hanno debuttato in Portogallo. Ora abbiamo 4 giorni per recuperare e poi cercheremo di fare il meglio nel prossimo impegno”.

Queste invece le parole di Bernardeschi: “Dispiace non aver vinto – ha detto l’attaccante – nel primo tempo le palle gol nitide sono state tante mentre loro hanno segnato alla prima occasione. Grande Italia comunque, meritavamo di più ma ci manca un po’ di concretezza. Ho visto una squadra cresciuta in ogni caso”.

Seguici anche nei nostri Social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *