Check for details
 

Casillas: “Se il Real chiamasse tornerei indietro”

Casillas: “Se il Real chiamasse tornerei indietro”

Una vita a Madrid, sponda Real, poi il passaggio al Porto. Una decisione dolorosa quella di lasciare la squadra del cuore, ma necessaria. Così Casillas nel 2015 ha iniziato la sua nuova avventura portoghese. E proprio tramite il sito ufficiale del club portoghese, Casillas ha rilasciato un’intervista dove ha anche ammesso che tronerebbe a Madrid se solo il Real glielo chiedesse: “Stiamo facendo un’ottima stagione, giochiamo un buon calcio, siamo un ottima squadra”. Ma il merito non sembra essere solo dei suoi compagni di squadra: “Il primo responsabile dei nostri successi è il nostro allenatore Sergio Conceicao. E’ entrato nel nostro spogliatoio senza esperienza, è stato bravissimo”. Poi aggiunge: “Nessuno avrebbe scommesso un euro su di noi, invece poi abbiamo vinto il titolo ed il rispetto di tutti”.

Poi parla del suo ricordo più brutto in Portogallo: “Quando abbiamo perso 0-5 in casa contro il Liverpool, è stato molto difficile. Ricordo che i tifosi ci hanno applaudito, sapevano che dovevamo lottare per il titolo in campionato ed alla fine siamo riusciti a vincerlo”.

Infine sul suo futuro: “Da qui a cinque, dieci anni, mi piacerebbe venire in questo stadio per vedere una partita, preferibilmente contro il Real Madrid. Vorrei che la gente non mi ricordasse per un solo titolo, ma per quello che dobbiamo ancora vincere e magari anche per la Coppa di Lega”. Il Real Madrid? “Se mi chiamasse, naturalmente tornerei indietro”.

Seguici anche nei nostri Social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *